Pubblicato da: CSpadoni | 18 maggio 2009

Il sapone e la radio

Com’è possibile generare valore da qualcosa che può essere ascoltato da tutti gratuitamente?
Decine di aziende si posero questa domanda, dopo che negli Stati Uniti degli anni Venti iniziarono le trasmissioni radiofoniche.
Un produttore di detergenti (tal Procter & Gamble) ebbe l’idea di sponsorizzare un ‘serial’ radiofonico: nasceva la ‘soap opera’ (ed il mercato di massa).

Così John Naughton racconta un pezzo di storia della pubblicità, in un momento in cui si sta ripensando a qual è il modello economico alla base della redditività dei network di informazione, in particolare quelli on line.

La morale è semplice: qualcuno finalmente riuscirà a ideare un modello di business che funzioni per i portali web che pubblicano notizie. Ma potrebbe impiegare impiegare anche parecchio tempo, e molte organizzazioni potrebbero ‘smarrire la retta vita’ (leggi ‘fallire’, ndr) nel frattempo. ‘That’s capitalism for you

Via BoingBoing.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: