Pubblicato da: CSpadoni | 19 maggio 2010

Palle alzate basse e clienti interni

Niente agricoltura, in questo post. Ma pallavolo.
E che c’entra?
Ho giocato a pallavolo per tanto tempo e la mia famiglia d’origine calca le resine o i parquet dei palazzetti dal 1969.
Quindi, quando ho letto “Julio Velasco” in un post di Tommaso sul blog Personal Branding online è sorta la curiosità.

Sotto al video, puoi leggere un breve citato che mi piacerebbe sottolineare.
Il messaggio che ho colto nell’intervento di Velasco è che nel gioco di squadra (pallavolo o impresa che sia) le azioni di ogni singolo individuo sono importanti per il raggiungimento dell’obiettivo (il punto o il profitto che sia) non solo in funzione della qualità dell’opera prestata, ma anche – e soprattutto – dello stretto “link” (puoi chiamarlo anche collegamento o interrelazione) fra me ed il mio collega, fra la mia azienda ed il partner con cui sto lavorando. Mi ha fatto ripensare anche al tema del cliente interno nella qualità totale.
Commenti a parte, ecco il video ed il pezzo che preferisco ridigitato di seguito.

Se la realtà è come è, e non come voglio che sia, se la palla è bassa, il mio cervello – che è un computer straordinario – deve aprire tutti i file… e con il dito (sceglie) “palla alzata bassa”.
E in questi file ci sono le soluzioni per le palle alzate basse. E sicuramente non sono come quelle per le palle alzate alte. Questo è poco però è sicuro: ci sono altre soluzioni. Deve usare una di quelle.
Se invece vuole la palla bassa, e non apre nessun file, oppure apre il file “alzata”… certo che la soluzione non la trova! Perché stai spendendo tempo, invece di aprire il file, pensando:
Questa palla è un po’ bassa secondo me!

Disclaimer: il mio ultimo ruolo è stato quello di alzatore…

Annunci

Responses

  1. Julio è sempre stato un grande comunciatore…questo intervento è l’ennesima dimostrazione!

  2. Confermo Roberto! Fortunato mio babbo che – se non ricordo male – è stato anche ai suoi corsi da allenatore!

  3. […] spunto di riflessione mi era stato dato dal video di Julio Velasco del post di due giorni fa. Ora, via Twitter (anche a voi capita di arrivare ad un contenuto interessante, dimenticandovi […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: